annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Help carabina bsf

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Help carabina bsf

    Scusate, avrei bisogno di una valutazione di una carabina appartenuta a mio padre.
    Sul foglio di licenza leggo CALIBRO 45 MARCA BAVARIA BSF MODELLO45 DEL 3/1/64.
    Se qualcuno gentilmente riesce a prezzarla forse capiro' meglio cosa ne dovro' fare.
    Grazie, Mirka.

  • #2
    Originariamente inviato da mibe2012 Visualizza il messaggio
    Scusate, avrei bisogno di una valutazione di una carabina appartenuta a mio padre.
    Sul foglio di licenza leggo CALIBRO 45 MARCA BAVARIA BSF MODELLO45 DEL 3/1/64.
    Se qualcuno gentilmente riesce a prezzarla forse capiro' meglio cosa ne dovro' fare.
    Grazie, Mirka.
    Salve.
    é una carabina ad aria compressa cal.4,5(.177 inch).Per avere una valutazione provi a rivolgersi a siti come Airgunz.org allegando una foto e chiarendo se si tratta di libera vendita(non credo se l'arma è dichiarata in licenza) o no.Se necessita di porto d'arma la vendita potrebbe essere più complessa.Dovrebbe avere un valore simile,forse poco superiore ad una Diana della stessa epoca e caratteristiche.Di più non so dirle. saluti

    Commenta


    • #3
      La ringrazio, provero' a guardare nel sito da lei suggeritomi per capire se vale la pena venderla

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da mibe2012 Visualizza il messaggio
        La ringrazio, provero' a guardare nel sito da lei suggeritomi per capire se vale la pena venderla
        Un altro metodo più pratico può essere quello di recarsi ad un armeria che tratti anche aria compressa,senza portare il fucile con se ma segnando le scritte e il numero di matricola del Banco Prova,se c'è.Se non c'è la sconsiglio di portare il fucile fuori di casa.Questo perchè una volta,negli anni '70 mi sembra,l'acquisto di aria compressa era "libero" e non c'era la limitazione dei 7,5 joule.Negli anni '80 ci fu l'apertura di una cosidetta "finestra"da parte del ministero per dare la possibilità a quelli che fossero in possesso ancora di armi non "bancate" di qualificarle tramite il Banco Prova come libera vendita(se inf.a 7,5)o armi detenibili con porto d'arma.Una volta chiusa questa finestra,denunciare un arma ad aria e chiedere una bancatura,oltre che poco conveniente può portare a problemi con le autorità,che anche se risolvibili sono sempre grattacapi da considerare.L'armiere può consigliarle,una volta capito le condizioni legali della sua arma ,ciò che fare. saluti

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da paul pottery Visualizza il messaggio
          Un altro metodo più pratico può essere quello di recarsi ad un armeria che tratti anche aria compressa,senza portare il fucile con se ma segnando le scritte e il numero di matricola del Banco Prova,se c'è.Se non c'è la sconsiglio di portare il fucile fuori di casa.Questo perchè una volta,negli anni '70 mi sembra,l'acquisto di aria compressa era "libero" e non c'era la limitazione dei 7,5 joule.Negli anni '80 ci fu l'apertura di una cosidetta "finestra"da parte del ministero per dare la possibilità a quelli che fossero in possesso ancora di armi non "bancate" di qualificarle tramite il Banco Prova come libera vendita(se inf.a 7,5)o armi detenibili con porto d'arma.Una volta chiusa questa finestra,denunciare un arma ad aria e chiedere una bancatura,oltre che poco conveniente può portare a problemi con le autorità,che anche se risolvibili sono sempre grattacapi da considerare.L'armiere può consigliarle,una volta capito le condizioni legali della sua arma ,ciò che fare. saluti
          In effetti mi sono resa conto che l'aiuto di una armeria mi serve.Se non si è del settore non si conclude nulla.Grazie a tutti per i consigli!

          Commenta

          Sto operando...
          X